Micurà de Rü

Per omaggiare e ricordare il linguista e sacerdote, l’Istituto Ladino a San Martino in Badia reca il suo nome.

Micurà de Rü (Nikolaus Bacher) nacque il 4 dicembre 1789 nella “Vila” Rü a San Cassiano, ultimo di quattro figli di una famiglia contadina. Al termine del liceo iniziò gli studi di filosofia e teologia ad Innsbruck, Trento e Salisburgo. Il 28 agosto 1814 ottenne a Salisburgo l’ordinazione sacerdotale, dopodichè passò i primi anni di sacerdozio in veste di cappellano militare. Si dedicò alla funzione di educatore in un collegio militare per l’educazione dei ragazzi a Milano e per un certo periodo era anche lettore d’italiano all’Università di Innsbruck.

Oltre i suoi doveri sacerdotali, Micurà de Rü nutrì anche una spiccata passione per la sua lingua materna, il ladino. Nel 1833 era lui stesso a scrivere per primo una grammatica ladina dal titolo “Versuch einer deutsch-ladinischen Sprachlehre”. L’idea centrale di quest’opera era quella di elaborare una lingua di scrittura e lettura unificata per tutti gli abitanti ladini delle Dolomiti.

Il 29 marzo 1847, dopo molti anni di malattia, Micurà de Rü morì a Wilten nei pressi di Innsbruck. Per omaggiare e ricordare la sua personalità, l’Istituto Ladino a San Martino in Badia reca il suo nome. Questo Istitut Ladin Micurà de Rü, fondato nel 1976, è dedicato alla conservazione e tutela della cultura e della lingua ladina.

Suggerimenti ed ulteriori informazioni