RS mappa troi di ladins
RS mappa troi di ladins

La lingua e la cultura ladina

La lingua ladina è una lingua neolatina che oggi viene parlata ancora da circa 30.000 persone.

Il ladino era una volta una della lingue più diffuse nell’area alpina, oggigiorno è però parlato solo da una minoranza linguistica in Val Badia, Val Gardena, Val di Fassa (Trentino), a Livinallongo, Ampezzo (Belluno) e nel Cantone dei Grigioni in Svizzera.

La lingua ladina è nata, durante le invasioni romane, dalla fusione del linguaggio retico con il latino “volgare” parlato dai conquistatori della valle. Grazie alla posizione isolata e la difesa naturale che il territorio ha innalzato nel corso degli anni contro tutte le invasioni esterne, la lingua ha potuto sopravvivere fino al XXI secolo.

Nel passato, la lingua ladina è spesso stata considerata un dialetto. In Alto Adige però, oltre al tedesco e italiano, il ladino è oggi riconosciuto come terza lingua ufficiale che viene insegnata anche nelle scuole di Val Badia e Val Gardena. Il popolo ladino rappresenta inoltre il terzo gruppo etnico; alla conservazione e tutela della cultura e della lingua ladina è dedicato p.e. l’Istitut Ladin Micurà de Rü a San Martino in Badia.

Ecco qualche parola in ladino:
* Buongiorno = bon dí
* Buonanotte = bona nuet
* Come stai? = co vala?
* Che cosa fai oggi? = ce fesa ncuei?

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni