RS fanes heiligkreuz zehnerspitze und neunerspitze sas dles diec y nue
RS fanes heiligkreuz zehnerspitze und neunerspitze sas dles diec y nue

Escursione alpina sul Sasso delle Dieci

Punto di partenza per la salita sul Sasso delle Dieci (3.026 m s.l.m.) è il Santuario di Santa Croce.

Il Sasso delle Dieci (Sas dles Diesc, in lingua ladina) è la vetta più alta del Gruppo del Sasso di Santa Croce, gruppo montuoso dominante della Val Badia. Il gruppo appartiene al Gruppo di Fanes nelle Dolomiti e si trova al confine occidentale di esso e dell’omonimo Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies, un vero e proprio paradiso per escursionisti.

Punto di partenza della nostra escursione è il Santuario di Santa Croce, situato a 2.045 m di altitudine sopra San Leonardo in Badia. Questo luogo di pellegrinaggio e meta escursionistica molto amata è raggiungibile sia in seggiovia (uscita alla stazione intermedia a 1.841 m s.l.m.) da Badia/S. Leonardo, sia a piedi. Dal santuario seguiamo il sentiero n. 7 verso destra, che porta lungo le pareti rocciose del Sasso di Santa Croce. Dopo una traversata, il sentiero si inerpica sotto le pareti (passaggi attrezzati). Saliamo un ultimo ghiaione sulla sinistra e infine usciamo sull’ampia Forcella della Croce a 2.612 m s.l.m. E ora possiamo godere di un panorama mozzafiato sulle magnifiche vette delle Dolomiti.

Dalla forcella seguiamo il sentiero verso sinistra lungo la piatta cresta del Sasso di Santa Croce. Arrivati ad un bivio saliamo a sinistra per il Sasso Cavallo con grande croce. Tornati al bivio, procediamo ora verso la vetta del Sasso delle Dieci. Un’ultima ripida salita su ghiaione porta alla base della breve ma ripida cresta della montagna. Grande attenzione (!) quando si supera la cresta. Discesa come salita. Necessità di assenza di vertigini ed un minimo di esperienza in roccia.

Indicazione: fino alla cresta accessibile per tutti. Dopo è indispensabile avere esperienza di montagna, un piede sicuro e non soffrire di vertigini. Non partite senza il set di ferrata! Il panorama che si presenta è veramente straordinario e include la vista sulla Croda Rossa d’Ampezzo, il Monte Cristallo, il Gruppo del Sorapiss, le Tofane, la Marmolada (vetta più alta delle Dolomiti), il Gruppo del Sella con il Piz Boé, il Sassolungo, il Gruppo delle Odle e il Gruppo del Puez con il Sass de Putìa. Periodo consigliato: estate o primo autunno.

Consiglio: se volete intraprendere questa escursione, informatevi prima delle attuali condizioni direttamente sul posto!

Punto di partenza: stazione intermedia della seggiovia di San Leonardo (Badia)
Segnavia: n. 15, 7, 7B
Lunghezza del percorso: 12 km
Tempo di percorrenza: ca. 4 ore (salita), 3 ore (discesa)
Dislivello: ca. 1.300 m
Altitudine: tra 1.841 e 3.026 m s.l.m.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni